Orario: Lun - Ven 10.00 - 14.00

Monteforte

Ai piedi del Monte Chianiello, dall’alto dei suoi 600 metri/s.l.m., con circa 550 abitanti, Monteforte Cilento (da “Mons Fortis”: altura fortificata) domina l’alta valle del fiume Alento, su cui s’affaccia fra aspre rocce, pascoli e boschi di castagni e querce; superbe immagini di una natura più che mai incontaminata. Nato come piccolo castrum in epoca romana, si sviluppò all’epoca delle invasioni barbariche grazie agli apporti migratori delle vicine località distrutte. Tuttavia esso non perse le sue caratteristiche militari, circondato da un mura fortificate. L’abitato iniziò a spopolarsi già nel Medioevo inoltrato, quando il prevalere dell’importanza militare e civile delle zone costiere, comportò una diminuzione della popolazione di molti centri dell’interno, costruiti intorno ai castelli. I materiali di risulta della Monteforte fortificata furono utilizzati per la costruzione di chiese ed altri edifici e verso la metà del Settecento il paese si abbellì di alcuni palazzi (Gorga, Fonte, Baronale).

ARTE E CULTURA

I briganti

Agli inizi dell’Ottocento operò a Monteforte una delle più famose bande di briganti, quella dei fratelli Capozzoli, che furono tra i maggiori protagonisti dei Moti del Cilento (1828). Nel centro storico del paese è ancora possibile vedere la loro casa nativa. In questo luogo antico e incantato, il segno più evidente del tempo che passa è la scomparsa, nell’ultimo secolo, dell’elemento architettonico più significativo del paese, all’origine della sua stessa fondazione: il grande castello, di cui rimane oggi soltanto la cappella.

ECOMUSEO VIRTUALE

Indirizzo: via Tiro a Segno, Monteforte Cilento; Per visitare il Museo contattare: Tel. (+39) 0974.996006

L’ecomuseo virtuale di Monteforte Cilento è nato per promuovere il territorio del suggestivo borgo attraverso moderne tecnologie che creano un ambiente virtuale e interattivo. Attraverso i vari strumenti il visitatore riesce ad apprendere le varie informazioni e le curiosità che riguardano Monteforte in particolare e il Cilento più in generale.

NATURA E SPORT

I Sentieri

Monteforte è il luogo ideali per passeggiate nel verde immersi in una natura incontaminata. Le risorse naturali sono ora la sua più grande attrattiva. Un certo isolamento dalle principali vie di comunicazione dell’area ha, infatti, determinato un elevato livello di conservazione ambientale. Da segnalare il tratto crinalico che sovrasta Trentinara e Monteforte: interessante per i suoi vari pregi naturalistici e panoramici. Il percorso, conosciuto anche come il Sentiero delle Dee di Roccia, per la presenza delle numerose rocce calcare che come imponenti statue sembrano accompagnarci lungo parte dell’itinerario, ci porta dal paese fino alla cima del monte Chianiello a ben 1314 m di altezza. Da qui è possibile ammirare il borgo dall’alto e tutta la valle dell’Alento, fino a raggiungere, con lo sguardo, il golfo di Salerno e Capri. Percorsa la cima, che in primavera si orna di asfodeli e orchidee selvatiche, si inizia a scendere verso il bosco di Valdicioffi, un bosco di imponenti alberi, in prevalenza aceri e cerri, di incantevole bellezza. Si può a questo punto ritornare al centro abitato di Monteforte o continuare sull’altro versante del monte fino alle nevere del monte Vesole (Trentinara).

Sede legale:

Corso Umberto I, Fraz. Capizzo, Magliano Vetere, 84050 (SA)

 

Sede operativa:

Via Pellettieri, snc, Salento,  84070 (SA)

P.IVA 04823610656

Menu rapido

galcilento.it - 2023 © Tutti i diritti riservati