Orario: Lun - Ven 10.00 - 14.00

Cicerale

Cicerale è piccolo centro agricolo, con poco più di 1250 abitanti, situato sul lato destro dell’alta valle del fiume Alento, esistente già nel periodo normanno. L’origine del toponimo Cicerale è data dal motto latino che campeggia sullo stemma comunale, accanto ad una piantina di ceci, Terra quae cicera alit, terra che nutre i ceci. Il piccolo legume originario dell’Asia occidentale e arrivato in occidente migliaia di anni fa ha trovato qui un ambiente eletto, tanto da divenire presidio Slow food. L’enorme estensione territoriale di questa suggestiva località cilentana fa si che possa essere definita come una gradevole finestra del Cilento che si affaccia sia sulla spettacolare valle della Diga dell’Alento e sul Golfo di Salerno. Che a Cicerale si viva molto bene, è fatto noto, testimoniato anche dalla presenza nel territorio comunale di numerosi centenari.

Natura e Sport

Passeggiate e sentieri

A Cicerale è possibile immergersi nella natura e fare delle rilassanti passeggiate nella natura del prestigioso Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano attraverso vari sentieri realizzati. Uno dei più belli è quello cche parte dal letto del fiume Alento ed arriva al Feudo di Corbella, località di importantissima rilevanza storico-ambientale, definita nell’antichità “La Porta del Cilento”. Oltre ai sentieri, si trovano numerose aree attrezzate, ricavate all’interno del castagneto che circonda il monte San Leo da utilizzare per trascorrere piacevoli giornate all’insegna della pace e della natura. Immerse nella natura si possono ammirare varie fontane antiche, recuperate e valorizzate, che nell’antichità venivano utilizzate dalle persone quali uniche fonti per il reperimento di acqua potabile.

Arte e Cultura

Centro storico

Sia nel capoluogo che nella frazione Monte sono presenti dei bellissimi centri storici. In essi è possibile ammirare suggestivi palazzi antichi, tra cui il più importante è sicuramente il Palazzo Marchesale, nella piazza Primicile Carafa, che è stato vincolato dal Ministero per i Beni e le attività Culturali e riconosciuto bene di interesse storico-culturale. Nei tanti vicoletti del borgo ciceralese è possibile ammirare alcuni antichissimi portoni, risalenti a diversi secoli fa, ed ancora oggi egregiamente conservati. portone Nella parte bassa del centro storico è situata la bellissima Chiesa di San Giorgio Martire, Santo Protettore di Cicerale, oggetto di recente ristrutturazione, il cui antico campanile sovrasta imperioso le case circostanti. Nella frazione Monte l’antica Chiesa di San Nicola, situata nella piazza principale Umberto I, rappresenta la porta del bellissimo borgo medievale seicentesco, che durante i vari eventi organizzati si trasforma in una location incantevole.

Prodotti tipici : Ceci di Cicerale

La vocazione agricola ha favorito la nascita di un’economia basata sulla ricchezza della produzione ortaggi, uve, fichi, cereali e legumi, i ceci di Cicerale per l’appunto. Caratteristica, infatti, è la festa ad essi dedicata e il presidio slow food avuto grazie alle particolari proprietà organolettiche.

Sede legale:

Corso Umberto I, Fraz. Capizzo, Magliano Vetere, 84050 (SA)

 

Sede operativa:

Via Pellettieri, snc, Salento,  84070 (SA)

P.IVA 04823610656

Menu rapido

galcilento.it - 2023 © Tutti i diritti riservati